Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
user_mobilelogo

Blera pianta itinerari 960

In questa pagina potrete trovare e stampare le mappe del territorio relative agli itinerari proposti

Percorso naturalistico difficolta media
Dislivello 150m.
lunghezza circa 4km (8km per andata e ritorno)
tempo: 3,5 ore (7 per A.e R.)

PERCORSO A - La Via Clodia e il Ponte del Diavolo

Itinerario di circa Km 3,2, pendenza media del 7%, percorribile a piedi, in mountain bike e a cavallo. Percorrenza a piedi: circa due ore. Partenza da Piazza Giovanni XXIII. Si scende per Via Piagge di Sopra e, passando sotto il Lavatoio pubblico si percorre la Via Clodia fino al fondovalle dove la consolare attraversa il Biedano sul Ponte del Diavolo (I sec. a.C).

Itinerario di circa Km 6,5, pendenza media del 6%, percorribile a piedi, in mountain bike, a cavallo e, parzialmente, fino all'area di sosta del Ponte della Rocca, in automobile. Percorrenza a piedi: circa quattro ore.
Ha in comune con il Percorso B il tratto da Piazza Giovanni XXIII al Ponte della Rocca e con il Percorso A l'area di sosta della Fontanella (v. carta dei percorsi). Da Porta Marina si scende e si prende a destra la strada che in vari punti segue l'antica Via Clodia, a mezzacosta, con andamento parallelo al profilo del ciglio della rupe meridionale di Petrolo su cui si aprono numerose grotte scavate nel tufo, oggi utilizzate come magazzini, cantine e stalle.

Itinerario di circa Km 2,5, pendenza media del 5%, percorribile a piedi, in mountain bike e a cavallo. Percorrenza a piedi: un'ora e mezza. Si parte da Piazza Giovanni XXIII e si attraversa il centro storico da Porta Romana a Porta Marina. Appena fuori porta, salendo per la strada di destra, si può vedere il fossato difensivo realizzato in età medioevale per isolare il borgo dal resto della città antica rimasta disabitata dopo la distruzione ordinata dal re longobardo Desiderio nel 772 d. C.

Blera pianta Terrone Grotta Pinta CasettaItinerario di circa Km 2,5, pendenza media del 7%, percorribile a piedi, in mountain bike, a cavallo e, parzialmente, fino all'area di sosta di Grotte Penta, in automobile.

Le necropoli di Terrone, Grotta Penta e La casetta costituiscono il blocco delle necropoli orientali di Blera

Si parte da Piazza Giovanni XXIII e, per Via del Suffragio, si scende nella valle del Rio Canale fino al depuratore comunale dove si trova un ampio parcheggio. Tutti i costoni prospicienti sono disseminati di tombe etrusche rupestri e sui relativi pianori, in prossimità del ciglio delle rupi, si trovano numerose tombe a tumulo circolare e a fossa (VIII - VI sec. a. C.).